Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

22 luglio 2014

Riapropriarci del diritto alla legittima difesa

Qui abbiamo ripetutamente lamentato l’assoluto sbilanciamento a favore dei criminali quando si tratta di decidere o perseguire qualcuno che reagisce alle violenze, fisiche o morali, altrui.
Schiaffeggiare una zingara che ci importuna per strada è foriero di gravissime conseguenze e picchiare un rapinatore, apre a noi e non a lui, le porte del carcere.
Dagli Stati Uniti decaduti di Obama è arrivato un nuovo “gioco”.
Si tratta di colpire con un pugno un passante e vedere se si è sufficientemente “bravi” per abbatterlo subito.
E' accaduto anche a Bologna, con una persona che ha ora la mandibola fratturata e bloccata.
In Inghilterra c’è chi è morto.
Da una simile aggressione non c’è praticamente difesa perché è improvvisa, immotivata e vigliacca perchè questi "eroi” sono così coraggiosi da aggredire alle spalle.
L’unica difesa sarebbe nel prossimo, è nel concittadino onesto che vede e, se potesse, interverrebbe per difenderci e, quanto meno, per neutralizzare l’aggressore.
C’è però un ma grande come l’universo.
Se si interviene appena un po’ oltre un buffetto inutile, si finisce indagati e soprattutto mentre il delinquente è in compagnia di altri suoi simili, spesso in possesso di armi da taglio o peggio, noi siamo a mani nude ed inermi.
Non sarebbe il caso di rivedere il concetto e la legislazione della legittima difesa, per ricomprendervi anche la difesa dei concittadini che vediamo aggrediti ?

Non sarebbe il caso di consentire ai cittadini incensurati, maggiorenti, capaci di agire e che abbiano svolto il servizio militare, di portare armi senza dover passare le Forche Caudine dei permessi e dei visti ?
Se lo stato non provvede alla nostra sicurezza, non dovremmo riappropriarci del diritto alla legittima difesa ?


Entra ne

Nessun commento: