Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

26 novembre 2012

Porto d'armi per gli Italiani

A Caravaggio (BG) l'ennesimo caso di difesa con successo della proprietà privata con l'abbattimento di un ladro.
Non importa se fosse disarmato o in fuga (peraltro con la refurtiva ...) , importa che avesse violato una proprietà privata cercando di impossessarsi di oggetti altrui.
Naturalmente il commerciante che si è difeso subisce anche l'offesa dell'indagine di questa giustizia italiana piccola piccola che non tutela i cittadini onesti che si difendono.
Non potendo (e non volendo) creare uno stato di polizia (oltre a quello di polizia fiscale già in essere) l'unica strada è che gli Italiani per nazionalità, che abbiano conoscenza dell'uso delle armi (con un apposito corso o per aver svolto il servizio militare) e che non abbiano sentenze di condanna passate in giudicato per reati contro la proprietà o la persona, abbiano libertà di difendersi e di difendere i propri cari e la proprietà privata.
Scommettiamo che rapine, furti, scippi diminuirebbero drasticamente ?


Entra ne

2 commenti:

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Non so se hai visto la nuova serie di Dallas da poco terminata, in una scena, lo Sceriffo dice alla moglie di Bobby (che sa sparare bene...): "la prossima volta spari !".
USA: Paese civile...

Massimo ha detto...

Me lo ricordo ... tutta un'altra mentalità. Quando ero militare, comandati al deposito carburanti, piuttosto che alla polveriera, la parola d'rodine era: meglio un brutto processo che un bel funerale ... ;-)