Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

22 agosto 2012

Difendersi non è reato


A Cicagna, provincia di Genova, tre Italiani sono stati arrestati per aver picchiato un marocchino accusato di ripetuti furti negli appartamenti.
Sembra che effettivamente il marocchino fosse responsabile dei furti, iniziati con il suo arrivo in paese.
Dalle “cartoline” giornalistiche sembra anche che Cicagna, prima dell’arrivo del marocchino, fosse un paesino tranquillo e sicuro.
Il marocchino pare fosse già stato in precedenza condannato per furti e piccoli reati.
Le Forze dell’Ordine, quindi, lo conoscevano come doveva essere conosciuto dai magistrati incaricati di condannare i colpevoli.
Questo non sembra sia stato fatto e il marocchino poteva continuare a girare per i paesi italiani, libero di entrare negli appartamenti altrui per rubare.
Voi cosa avreste fatto ?
La difesa personale e delle proprietà non può essere intesa solo nel senso stretto di reagire all’atto di violenza che viene compiuto, ma anche nel mettere in sicurezza una intera comunità.
Sarebbe compito dello stato, ma in sua assenza, i cittadini si riappropriano del diritto a difendere la comunità, lanciando anche un segnale nei confronti di chi volesse perpetrare ulteriori e più gravi reati (e penso, ad esempio, ai recenti casi di stupro).
Chi, dunque, potrebbe condannare, anche sul piano etico, morale e civico, i nostri tre connazionali di Cicagna se tutte le premesse elencate corrispondessero a verità ?



Entra ne