Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

29 agosto 2011

Una taglia su Battisti

Le interviste rilasciate a raffica in Brasile dal terrorista rosso (e impunito) Cesare Battisti, sono un insulto a tutti gli Italiani onesti, ai familiari e alla memoria delle vittime della violenza omicida degli anni settanta e ottanta.
La mancanza di ogni senso del pudore e del pentimento che traspare dalle arroganti dichiarazioni di quell’essere, proiettano una ulteriore infamia su Francia e Brasile che hanno dato, negli anni, rifugio a quel terrorista assassino.
Il Governo Italiano credo abbia fatto tutto quello che era nell’ambito delle scelte diplomatiche per ottenere la restituzione del criminale e fargli scontare la pena nelle patrie galere.
Purtroppo in Brasile hanno optato per la solidarietà ideologica nei confronti di uno che proviene dalle file marxiste, invece di concedere, almeno, la magra soddisfazione di trattenerlo nelle loro carceri.
Esaurita quindi ogni opzione diplomatica non resta che la sua continuazione che, in altre epoche, sarebbe stata la guerra tra stati.
Oggi non è più così e gli israeliani per primi hanno dimostrato al mondo cosa occorre fare per assicurare alla propria giustizia quanti ne sono sfuggiti.
Naturalmente sarebbe necessario incentivare chi volesse assicurare alla giustizia il terrorista rosso e non ci può essere altro sistema che una taglia adeguata.
Persino i ribelli libici, pur nella loro inconsistenza, sono riusciti a mettere insieme una cifra per la cattura di Gheddafi: perchè non dovremmo riuscirci noi Italiani ?
Mi auguro che un qualche organo di stampa possa e voglia farsi collettore per la raccolta di fondi finalizzata a costituire una taglia importante per chi volesse organizzare e realizzare un blitz in Brasile e riportare in Italia il terrorista rosso Cesare Battisti.
Sono sicuro che migliaia di Italiani parteciperebbero con passione ad una simile “colletta” a fini di Giustizia.

Entra ne

3 commenti:

V267 ha detto...

Più che catturarlo, potrebbero mandare un sicario in Brasile a farlo fuori...

Massimo ha detto...

Sarebbe una soluzione non in linea con l'ordinamento italiano e giustificherebbe Francia e Brasile nel loro atteggiamento protettivo verso i terroristi rossi.

Massimo ha detto...

Ho trovato un commento di Bruno da Padova che, per alcune espressioni ivi contenute, non ritengo di pubblicare.
Desidero però far sapere che condivido le motivazioni ideali del suo commento e se vorrà ripeterlo senza usare espressioni volgari, sarò ben lieto di pubblicarlo.