Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

23 settembre 2007

L'inversione di rotta comincia dalla Polonia

«La Polonia è a favore della pena di morte». Il presidente Lech Kaczynski, il "gemello buono", va a dare mano forte all'altro, il "cattivo" Jaroslaw, premier del governo di Varsavia che aveva posto il veto alla «Giornata contro la pena capitale» che l'Ue voleva indire per il 10 ottobre.
Finalmente una nazione europea che ha il coraggio di rompere il tabù sulla pena di morte e, per bocca dei suoi principali esponenti, dichiara di essere a favore della pena capitale contro i criminali efferati.
E’ solo un primo, timido passo per il ripristino di una concezione di legalità e ordine che trova il suo fondamento su pene certe che rappresentino punizione, deterrenza ed eliminazione definitiva del pericolo di reitero di crimini particolarmente odiosi.
Indubbio il coraggio dei fratelli Kaczynski, si aspetta analogo atteggiamento anche da altri politici europei.

Entra ne

8 commenti:

Lo PseudoSauro ha detto...

Io insisto con il mio tormentone: se lasci la pena di morte ai socialisti, sul patibolo ci finisci tu. Tempo al tempo.

Massimo ha detto...

Ma io ho fiducia che quando sarà ripristinata la pena di morte i socialisti non saranno in grado di usarla per i loro scopi e sul patibolo ci finiranno i criminali, come Saddam :-)

Nessie ha detto...

Contenta per la Polonia. Ma noi abbiamo già dei despoti dittatori nonché soviet supremi al governo. Per il momento condivido la tesi del Sauro. Eutanasia di stato e pena di morte in mano a 'sta gentaglia è da masochisti. Ora poi è iniziata la caccia al veteronazista 90enne accompagnato dai genitori. Per far dimenticare i neonazisti come questi qua che ci sgovernano.

nixel ha detto...

ma la minaccia d'esser incarcerati o peggio è sempre venuta da destra, i socialisti mai useranno quei mezzi in quanto l'ideologia non glielo permette, mi preoccupa invece molto la destra...
nessie non parlare di nazismo e nazisti che da quello che scrivi poco ti si addice...

Massimo ha detto...

Nixel ha delle opinioni molto personali sui socialisti, la cui ideologia ha prodotto il regime più sanguinario mai conosciuto dall'Umanità.

Nessie ha detto...

Sono d'accordo con Massimo sul socialismo realizzato. Dal volto "umano" o meno, ha prodotto solo regimi sanguinari. Giocare al solito spauracchio del "ritono della camicia nera" o del ritorno delle svastiche, gli ha sempre fruttato decenni, decenni e lustri di dittatura. Noto inoltre che gli assassini BR e di gruppi terroristi affini di galera se ne sono fatta ben poca. E hanno posti in parlamento o vengono ricevuti agli onori dei talk show.
Francamente tra loro e i nazisti non vedo differenze, se non nel tempo che sono durati: un ventennio questi ultimi, l'eternità per i primi.

Michele ha detto...

Per fortuna anche gli stessi polacchi stanno decidendo di mandarli a casa sti due nazi.

Massimo ha detto...

Evidentemente, Michele, l'itaglionità è contagiosa ... :-D