Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

07 marzo 2007

Muori, maiale !

Con questa invettiva è stato accolto ieri a Bologna il presunto assassino del piccolo Tommaso Onofri, all'entrata del Tribunale.
Un augurio che la dice tutta sul sentimento popolare nei confronti di assassini e crimini così efferati.
Con buona pace delle verginelle che negano ostinatamente l'opportunità di prevedere la pena di morte per siffatti criminali, la vox populi diventa l'espressione più sintetica e cruda di quello che il Popolo, sovrano, vuole sia applicato nei confronti di chi si macchia di simili colpe.
Accadde così negli anni settanta/ottanta durante l'epoca del terrorismo comunista.
Accade oggi nei confronti dei crimini perpetrati dai terroristi musulmani e da singoli assassini.
La pena di morte, lungi dall'essere estranea ad un sistema giuridico civile è anche quella che maggiormente risponde all'esigenza di Giustizia in casi ben determinati e specifici.
Casi esaminati da una corte indipendente, professionalmente valida e sulla base di regole antecedenti al fatto.
Garanzie sufficienti perchè la pena capitale sia comminata in modo appropriato e giusto.
Come accade negli Stati Uniti, come accadrebbe in qualsiasi altra nazione di civiltà occidentale, come non accade nei paesi comunisti e islamici.
Muori, maiale !
Invettiva che si può applicare anche ai terroristi di ogni colore.
Invettiva che, non dubito, fosse appropriata (e probabilmente anche espressa) nel momento in cui si apriva la botola ai piedi di Saddam.

Entra ne

3 commenti:

antonio ha detto...

Ciao Massimo, concordo in tutto il tuo pensiero......... per quanto riguarda il "maiale" togli pure """presunto""" nella frase """assassino del piccolo Tommaso Onofri""".............

"dio delle città" ha detto...

ciao! Condivido con te che in Italia ci deve essere la certezza della pena x chi commette crimini...dovrebbe essere tra le priorità di qualsiasi governo!xò sulla pena di morte non sono così convinto..
Patrizio

Massimo ha detto...

Questo blog vuole essere u piccolo aiuto per chi "non è così convinto" della necessità della pena di morte per i delitti più efferati e con le basi di garanzia e giuridche più volte esposte. :-)