Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

21 dicembre 2006

Terrorista sotto l'albero


Cosa ci porta Babbo Natale nel 2006 ?
Tanti terroristi, criminali, delinquenti in libertà.
Questa la risposta che si potrebbe dare visto il piano inclinato che ormai ha assunto la politica (?) penitenziaria della sinistra.
Legalizzati, in spregio al decreto del Governo Berlusconi, 350.000 immigrati.
Raddoppiata la quantità di droga “per uso personale” che ne depenalizza il possesso e, quindi, chi ne fa uso evita la meritatissima galera.
In un crescendo abbiamo poi scoperto che la sinistra
ha portato in parlamento un ex terrorista,
ne ha messo un altro come collaboratore di un sottosegretario al ministero degli interni,
un altro paio li utilizza come “consulenti”.
E adesso, sotto l’albero, troviamo la libertà per Barbara Balzerani (pluriergastolana) e la conferma che Adriano Sofri continuerà a non scontare la (tenue) pena subita come mandante dell’omicidio del Commissario Calabresi.
Che si può aggiungere ?
Chi si oppone alla pena di morte millantando il carcere a vita come punizione anche peggiore, è servito.

Entra ne

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Come già ti dicevo qualche giorno fa meglio un terrorista vivo che un innocente morto.
Tu ce l'hai presente la magistratura italiana?
Ciao

Monsoreau ha detto...

Purtroppo l'ho presente, ma qui si sostiene un principio che, una volta accolto, dovrà essere calato nella realtà con le necessarie garanzie.
Credo, per quanto riguarda la contrapposizione innocente/colpevole, che sui nominativi citati non esista dubbio alcuno. :-)