Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

25 febbraio 2006

La Russia rivuole la pena capitale


Nel 1996 la Russia, entrando nel Consiglio d'Europa, abolì la pena di morte. Oggi come allora, però, la maggioranza della popolazione è contraria a questa decisione: lo rivela un sondaggio effettuato dalla Fondazione Opinione Pubblica, da cui si scopre che due terzi dei russi dei russi chiedono il ripristino della pena di morte. E' il risultato di un sondaggio realizzato in 100 centri abitati in 44 regioni della Federazione. Una così alta percentuale evidenzia come negli ultimi dieci anni nulla sia cambiato rispetto alla posizione dei russi in merito alla condanna capitale.
Non si tratta dunque di un mutamento di opinione dovuto, per esempio, a recrudescenze di violenza: il sondaggio realizzato dalla Fondazione "Opinione Pubblica" mostra come due terzi dei cittadini russi siano rimasti sulle stesse posizioni di dieci anni fa, quando la pena di morte fu sospesa con una moratoria che, anche ora, è considerata sbagliata da una larghissima fetta di popolazione.
Rispetto all'ultimo sondaggio, eseguito nel 2001, le cose non sono dunque cambiate. Infatti, a difendere la pena di morte era l'80% dei consultati e oggi il 74%, mentre era "inaccettabile" per un 15%, stessa percentuale del più recente sondaggio.

Ora, possiamo criticare i Russi per questa presa di posizione così netta?A mio parere no. La Russia è in prima linea nella lotta contro il terrorismo islamico, e proprio in questo paese le belve di Allah hanno commesso il loro crimine più orrendo:la strage alla scuola di Beslan. La Russia è anche un paese con un altissimo tasso di criminalità: per chi non lo sapesse, per visitare molte città russe ci vuole un lasciapassare rilasciato dal consolato (questo vale anche per San Pietroburgo, sia pure con alcune eccezioni)! La pena capitale potrebbe contribuire a riportare ordine in quel paese. Vladimir Putin è contrario al ripristino della pena di morte, ma più che altro per ragioni di opportunità: ha paura, infatti, che reintroducendola causerebbe troppi attriti tra Russia e i "paesi occidentali e moderni". Io, al contrario, penso che l'immagine della Russia non migliorerà se il suo governo non riesce prima a smorzare le minacce della criminalità e del terrorismo,ma questa è una semplice opinione...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

se leggi l'articolo per intero noterai come a chiedere la pena di morte siano soprattutto gli anziani mentre i giovani, i più "occidentali".. insomma quelli che non sono reduci dal comunismo sovietico (che immagino starti alquanto antipatico) sono contrari alla pena di morte...

inoltre c'è cmq una dimuinuzione di chi è a favore della pena di morte dall'ottanta per cento al settantaquattro.

Monsoreau ha detto...

Il 74% mi sembra percentuale comunque degna di rispetto.
E mi riesce difficile pensare che siano tutti vecchi comunisti incalliti ...