Un blog per la certezza della pena, per una pena proporzionale al crimine, ivi inclusa, per gli eventi più feroci, la pena di morte, pena legittimamente comminata da uno Stato civile, a difesa dei cittadini onesti. Perchè lo Stato deve stare dalla parte di Abele.

 
Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

08 dicembre 2005

Pena di morte

Abbiamo assistito in tutti questi anni ad una campagna a senso unico contro la pena di morte.

Non credo che la soluzione dei problemi di sicurezza risieda nel “non toccare Caino”, ma nel fare giustizia, che prevede di punire (e far scontare) la pena adeguata all’orrore sociale del crimine commesso.

Raccolgo quindi in questo blog i links agli interventi fatti in
Blacknights sull’argomento e quanti potrò trovarne in giro per la Rete, lasciando aperta la discussione perché sulla pena di morte si può e si deve discutere senza anatemi e senza pregiudizi.

Nell’interesse generale che, a mio parere, può legittimamente prevedere, comminare ed eseguire anche la pena capitale.

In casi specifici predeterminati, con ogni garanzia difensiva, ma senza indulgere al pietismo offensivo per le vittime, spesso dimenticate e, così, uccise due volte.

3 commenti:

Otimaster ha detto...

Eccomi in visita : ))

Lontana ha detto...

Anche io...
Questo blog é la dimostrazione che la destra si divide su questi temi.
Ci sono quelli che si sentono in competizione con la sinistra e vogliono essere più papisti del Papa, che soffrono di complessi, che temono il giudizio della sinistra.
E poi ci sono quelli che sono dispoti a discutere su tutto senza chiusure preconcette.
La pena di morte non é una buona cosa, io non ci credo, ma sono con quelli che vogliono giuste punizioni per i crimini e non la rieducazione. La rieducazione si può darla solo in certi casi, sempre che ci si possa permettere i costi.Prima di tutto le vittime.

Monsoreau ha detto...

Nei tuoi toni, Lontana, il dibattito è civile e accettabilissimo.
Si rispettino e si accettino le idee, su temi collaterali e secondari rispetto ad un progetto di governo per il paese, le idee di tutti.